Il Cynthia si ferma , Cre.Cas. in vetta

CYNTHIA dei giovani esce sconfitta ma a testa alta

Cynthia – Cre.Cas 0-1

Gara sostanzialmente equilibrata nella prima frazione. Entrambe le formazioni faticavano ad organizzare azioni offensive pericolose. il Crecas è pericoloso al decimo con Gallaccio che sfruttava un velo di Galvanio per presentarsi a tu per tu con Scarsella che lo ipnotizzava e riusciva deviare in calcio d’angolo. Mentre i locali alla mezz’ora con Mortaroli che si avventava su un cross scaturito da una combinazione Paloni/Dell’Aquila, ma ne usciva una conclusione strozzata.  Il Cynthia mantiene comunque un predomino territoriale nonostante le numerose assenze (addirittura sette under nello schieramento iniziale) e un campo reso molto insidioso dalle piogge cadute nei giorni precedenti.  Nella ripresa la capolista trovava il gol della vittoria al minuto 12 su un tiro cross di Giordano che andava ad infilarsi nel sette ed a questo punto mister Staffa propendeva per uno schieramento più offensivo e mandava in campo Castro e Rapone sostenuti dal giovane Morra alle spalle. Reggeva però il fortino eretto da Calabresi e Company che riuscivano a portar via tre punti pesantissimi in ottica primato. Prima di chiudere bisogna sottolineare la prova generosa del Cynthia che meritava quantomeno il pareggio, e che ha dovuto tra l’altro fare i conti con un arbitraggio assolutamente insufficiente. Il sig. Negrelli soprattutto nel secondo tempo ha perso il controllo del match lasciando andare impuniti numerosi falli compiuti dagli ospiti: emblematica l’ammonizione reciproca nel finale a Mortaroli e Ortenzi reo di uno sgambetto volontario sul genzanese lanciato in velocità quando l’unico provvedimento da prendere sarebbe stato il rosso diretto per il numero undici della Crecas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *